itafarzh-CNzh-TWenfrdejaptruesuk

Sociale ed Istituzionale



Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute

Presidente: Prof. Giuseppe Pozzi  2010-2018

La Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute è l’organismo preposto alla tutela del diritto alla salute dei cittadini e all’elaborazione di proposte per un Servizio Sanitario Nazionale migliore e al tempo stesso sostenibile.
La Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute è capillarmente presente su tutto il territorio nazionale ed è ripartita in 5 aree tematiche: Medico-Sanitaria, Legale, Economico-Sanitaria, Politico-Istituzionale e Comunicazione. L’Area Medico-Sanitaria è ulteriormente suddivisa in 
L’obiettivo della Corte è tutelare, attraverso un accurato lavoro multidisciplinare condotto a fianco delle Istituzioni, il Diritto alla Salute sancito dall'articolo 32 della nostra Costituzione, consentendo al cittadino di afferire a un Sistema Sanitario migliore, che sappia coniugare qualità dei servizi offerti e ottimizzazione delle risorse economiche, armonizzando l’atto medico, le linee guida ad esso legate, la giurisprudenza e l’economia sanitaria.

In una fase delicata come quella attuale, che vede in forse alcuni principi di fondo del diritto alla salute e che vede a rischio lo stesso rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni rispetto a un tema così cruciale, questo imponente sforzo sinergico rappresenta il valore aggiunto di un organismo che raccoglie la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti.

Mission
La Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute nasce per salvaguardare il diritto alla cura, ovvero il diritto alla salute di tutti i cittadini, attraverso il raggiungimento di alcuni obiettivi, tra cui:

• Processo di Evoluzione del Sistema Sanitario
• Blocco dell’incongrua gestione delle risorse
• Evitare tagli trasversali-lineari
• Ottimizzazione economico-sanitaria del sistema
• Promuovere l’innovazione
• Centro di Costo Unico Nazionale
• Applicazione dei Costi Standard
• Abbattimento delle barriere di accesso al sistema sanitario
• Razionalizzazione dei posti letto
• Selezione dei centri ospedalieri ed universitari d’eccellenza
• Potenziamento della connessione tra ospedale e territorio
• Affermazione del ruolo del MMG come cardine del sistema salute
• Rorganizzazione della Medicina Generale e del territorio
• Organizzazione dell’assistenza domiciliare integrata ADI ed RSA
• Fondo Nazionale per la non-autosufficienza
• Umanizzazione del rapporto medico-paziente
• La prevenzione: tutela e presa in carico a 360° del cittadino
• Informazione capillare sul territorio: stili di vita, corretta alimentazione e aderenza alla terapia

Attraverso il lavoro della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, con il contributo di tutti, Istituzioni, medici di medicina generale, specialisti con oltre 80 società medico-scientifiche, farmacisti, infermieri, economisti sanitari, pazienti, si potrà definire una nuova strada concreta e costruttiva per agevolare l’evoluzione del Servizio Sanitario Nazionale, non più procrastinabile, all’insegna di un uso più razionale ed efficiente delle risorse, della riaffermazione della centralità della professione medica e della tutela del diritto alla cura e alla salute di noi tutti.

 

 

 

Medaglia del Presidente della Repubblica,

per il particolare impegno svolto nel sociale al fianco delle istituzioni

 

 

 

 

 

 

2016 New York in Delegazione ONU 

Organizzazione Nazioni Unite

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Federanziani Senior-Italia 

Prof. Giuseppe Pozzi
VicePresidente Nazionale
Presidente del Comitato scientifico 2009 - sett 2018

FederAnziani è un’associazione senza fini di lucro fondata nel 2006. Nasce con lo scopo di tutelare i diritti e promuovere la qualità della vita degli anziani. Opera a livello nazionale ed ha come primaria finalità quella di federare tutti i soggetti che si occupano della tutela sociale, sanitaria, economica dei soggetti anziani. Promuove la collaborazione con le Federazioni dei paesi membri dell’Unione europea.
L’impegno di FederAnziani è quello di:
- tutelare la categoria degli anziani con ogni mezzo e forma;
- valorizzare ed accrescere il ruolo degli anziani nella società;
- promuovere una cultura che valorizzi l’anziano come una risorsa insostituibile per la famiglia e per la società;
- orientare l’opinione pubblica a considerare l’invecchiamento della popolazione come una positiva conquista della nostra società;
- orientare le politiche sociali per gli anziani a sviluppare programmi improntati a una visione positiva della terza età e che favoriscano la promozione del benessere lungo tutto l’arco della vita.
- la collaborazione con le istituzioni nalla tutela della salute pubblica e dell’invecchiamento attivo;

- la formazione e l’aggiornamento di personale parasanitario, sanitario o socio-assistenziale destinato alla gestione delle problematiche della terza età

 


 


AIFA
Prof. Giuseppe Pozzi.
Membro dello steering group 2013-2015


L’Agenzia Italiana del Farmaco è l’autorità nazionale competente per l’attività regolatoria dei farmaci in Italia.
E’ un Ente pubblico che opera in autonomia, trasparenza e economicità, sotto la direzione del Ministero della Salute e la vigilanza del Ministero della Salute e del Ministero dell’Economia. Collabora con le Regioni, l’Istituto Superiore di Sanità, gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, le Associazioni dei pazienti, i Medici e le Società Scientifiche, il mondo produttivo e distributivo.
Nello specifico:
- garantisce l'accesso al farmaco e il suo impiego sicuro ed appropriato come strumento di difesa della salute;
- assicura la unitarietà nazionale del sistema farmaceutico d'intesa con le Regioni;
- provvede al governo della spesa farmaceutica in un contesto di compatibilità economico-finanziaria e competitività dell'industria farmaceutica;
- assicura innovazione, efficienza e semplificazione delle procedure registrative, in particolare per determinare un accesso rapido ai farmaci innovativi ed ai farmaci per le malattie rare;
- rafforza i rapporti con le Agenzie degli altri Paesi, con l'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e con gli altri organismi internazionali;
- favorisce e premia gli investimenti in Ricerca e Sviluppo (R&S) in Italia, promuovendo e premiando la innovatività;
- dialoga ed interagisce con la comunità delle associazioni dei malati e con il mondo medico-scientifico e delle imprese produttive e distributive;
- promuove la conoscenza e la cultura sul farmaco e la raccolta e valutazione delle best practices internazionali.

 

 


 

MINISTERO DELLA SALUTE

Prof. Giuseppe Pozzi.

Membro del Tavolo di Lavoro Innovazione 2017-2018, presieduto dalla

Dott.ssa Marcella Marletta Direttore Generale del ministero della Salute

finalizzato alla valutazione ed alla implementazione delle tecnologie sanitarie innovative, con particolare riferimento al settore dei dispositivi medici, attraverso l'approccio di Heath Technology Assessment HTA e la partecipazione alle reti "HTA Nework" ed "EunetHTA

 


 

FEDERMANAGER

                                      

 

 

Prof. Giuseppe Pozzi. 

Membro Commissione Sanità dal 2016

 

partecipata dai Primari Fondi Sanitari Integrativi Italiani, con l'obiettivo di definire politiche sanitarie evolute nella organizzazione del secondo pilastro della sanità e del suo network di offerta di servizi sanitari privati, nella valorizzazione delle competenze professionali, con individuazione e potenziamento di centri di eccellenza sul territorio nazionale e creazione di link internazionali. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookies. La navigazione al suo interno o cliccando su "Chiudi" implica l'accettazione al loro utilizzo.