itafarzh-CNzh-TWenfrdejaptruesuk

Chirurgia Mini-Laparoscopica

 

 

La chirurgia mini-laparoscopica rappresenta l'ultima frontiera e la tecnica più innovativa nell'ambito della chirurgia mini-invasiva laparoscopica.

Nella sua espressione gas-less esprime al massimo le caratteristiche di mini-invasività di un intervento chirurgico addominale, eseguito per patologia benigna o per il trattamento di neoplasie.

L'anestesia necessaria a permettere l'atto chirurgico mini-laparoscopico gass-less si basa sull'impiego di farmaci che consentono di evitare l'intubazione oro-tracheale; questo tipo di anestesia definita mini-invasiva viene condotta in maschera laringea, permette un risveglio confortevole e viene considerata a bassa invasività farmacologica sull'organismo. 

La filosofia mini-invasiva nell'approccio al paziente ha come obiettivo il massimo risultato chirurgico ottenuto con la minore invasività possibile, chirurgica ed anestesiologica.

 La chirurgia mini-laparoscopica gass-less consente:

  • una anestesia leggera senza intubazione endo-tracheale, condotta in mascherina laringea
  • micro incisioni cutanee con dimensioni millimetriche, senza punti esterni
  • strumenti tubulari articolabili e strumenti miniaturizzati con diametro di circa 2-5 millimetri
  • tecnica gas-less con basse pressioni addominali di CO2 (Anidride Carbonica) 4 - 6 millimetri di mercurio, senza assorbimento nel sangue di anidride carbonica
  • visione 3D, HD, 4K
  • tempi di intervento più brevi
  • costi inferiori degli strumenti e della sala operatoria, che consentono il contenimento del costo dell'intervento