itafarzh-CNzh-TWenfrdejaptruesuk

Diverticoli Colon Mini-Laparoscopia

 

DIVERTICOLI DEL COLON - TECNICA MINI LAPAROSCOPICA GAS LESS 

Obiettivo: Asportazione del tratto di colon affetto da diverticoli con la minima invasività chirurgica ed anestesiologica scientificamente possibile    

 

DIVERTICOLI DEL COLON

 

- La Chirurgia Tradizionale Open è oggettivamente invasiva:

approccia la malattia aprendo la patere addominale, con una incisione spesso molto estesa, al fine di eseguire la resezione dell'intestino malato.

L'intervento in anestesia generale con intubazione, oltre ad essere cruento, determina maggior dolore, lunghi tempi di degenza, lenta ripresa della quotidianita' ed espone al laparocele  (cedimento ed apertura della ferita) nel 30% dei pazienti.

- La Tecnica Laparoscopica Classica ha effettivamente aperto una strada mini-invasiva nel trattamento di questa patologia, sebbene molte cose possano assere modificate in positivo per il paziente

  • L'anestesia necessita di intubazione
  • Il pneumoperitoneo viene eseguito con il gas CO2 (anidride carbonica) a valori di 12-15 mmhg, cio' determina: - una irritazione delle pareti addominali con aumento del dolore posto-operatorio  (la CO2 è un gas irritante) - un rialzo dei valori di CO2 nel sangue ( l'anidride carbonica e' dannosa in eccesso)
  • la derivazione intestinale esterna e' possibile (ileostomia o colostomia)
  • IL drenaggio addominale, il sondino naso-gastrico ed il catetere vescicale viengono frequentemente utilizzati

 

- Tecnica Mini-laparoscopica gas less Personale

si caratterizza per poter essere utilizzata sia in Interventi d'Urgenza che in Elezione.

Consente l'asportazione del tratto di colon affetto da diverticoli con la minima invasività chirurgica ed anestesiologica scientificamente possibile

La Tecnica In sintesi: 

  • anestesia Light dedicata senza intubazione oro-tracheale
  • 3 micro-incisioni per l’introduzione della strumentazione laparoscopica, suturate senza punti esterni
  • mini-laparoscopia con pneumoperitoneo a valori inferiori ai fisiologici  (la CO2 è un gas irritante, basse pressioni di anidride carbonica corrispondono a minor dolore locale e ridotto trauma generale) 
  • tecnologia e strumentazione innovativa miniaturizzata
  • visione precisa e magnificata nel dettaglioin 3D, HD, 4K
  • rimozione accurata delle aderenze presenti in addome relative ai processi infiammatori presenti nella storia diverticolare ed impiego di trattamento con liquidi anti-aderenziali
  • asportazione del tratto di colon malato
  • precisa anastomosi che consenta la continuita' intestinale
  • evitare la derivazione intestinale (ileostomia o colostomia) nel limite del possibile
  • drenaggio addominale solo in casi particolari
  • assenza di sondino naso-gatrico
  • assenza di catetere vescicale
  • chiusure delle piccole incisioni cutanee senza punti esterni
  • minore traumalocale e generale dell’organismo e minore dolore
  • degenza post-operatoria breve, variabile in relazione al caso clinico 4-7 giorni
  • rapida ripresa delle attività quotidiane
  • ripresa dell’attività sportiva
  • tutti i passi dell’intervento mini-laparoscopico percorrono quindi l’obiettivo finale della “Restitutio ad Integrum Anatomica - Funzionale - Estetica" dell' addome con la minima invasività chirurgica ed anestesiologica possibile 

l’Intervento Mini-Laparoscopico gas less rappresenta la soluzione più attuale per la cura chirurgica della malettia diverticolare con la minima invasività chirurgica ed anestesiologica scientificamente possibile.

 

 

 

Questo sito utilizza cookies. La navigazione al suo interno o cliccando su "Chiudi" implica l'accettazione al loro utilizzo.